Andiamo avanti

Ci sono partite che sono evidentemente segnate, e che in un modo o nell’altro alla fine l’avremmo portata a casa si capiva dal fatto che stasera la Sampdoria non sarebbe riuscita a segnare nemmeno a porta vuota. Ma a parte questo, quello che si è visto nel suo insieme – specialmente nei novanta minuti, che sono la lunghezza “standard” perchè nei supplementari entrano in gioco altri fattori e sono quasi uno sport diverso – vi lascia tranquilli per il campionato e la corsa al quarto posto? A noi, onestamente, ben poco.

Più che Cutrone, che fa sempre piacere ma ormai lo conosciamo già, scoprire in soli dieci minuti che il piede di Conti è ancora quello di Bergamo nonostante i due anni fermo ai box è la vera buona notizia della serata.

E Paquetà, nel suo ruolo, sembra un giocatore interessante. Solo, per favore, non fatecelo più vedere a recuperare palloni a metà campo…

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: